A due, a tre (Berlino)

18 settembre 2013 § Lascia un commento

Ora posso andarmene in cerca di te
Della bellezza
Inciampando in Jam session Jazz
Fatte di fumo e compiacenze virtuosistiche
Fatte di yeha e wunderbar
Di birra a due euro e musica gratis
Fatte di gruppi di due o tre
Capaci di diventare moltitudini
Di due o tre
Masse di sottoinsiemi
Compiacentemente umani
E allora alzo il tiro
Ritorno solo
E vado a gustarmi a piedi la mia Berlino
Dalle strade immense
E senza macchine
Dove bancari, punkabbestia
e bionde struccate, pulite
senza neanche acqua e sapone
Bevono birra insieme
Senza conoscersi
Semplicemente scambiando
Chiacchiere esperienze e solitudini
A due, a tre
E riprendo il cammino nelle strade
Silenziose e buie
Di questa metropoli
Buia e quieta
Silenziosa come la campagna
Una metropoli sussurrata
Di ja yes si oui claro hola ciao tchuss
E di cibi di strada
Svenduti a due soldi
A solitudini
Al freddo
Sotto una luna quasi piena
A cui piace ritrovarsi
Moltitudine
A due, a tre
O Soli in un locale techno
Incantati da una luna di specchi

Annunci

Tag:, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo A due, a tre (Berlino) su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: