vaticini

26 maggio 2015 § Lascia un commento

Spappolato da dodici curve di ghiaccio in un bicchiere
scrivo tutto il senzasenso che vi leggo
legato piedi e polsi a un nulla che mi trattiene
prolifico di rutti e immaginette sacre
scarpe bagnate e gola secca
come gli occhi, bruciati dal vento
quanto suona strano
scoprirsi un po’ normali
quanto suona strana
la debolezza mia

Annunci

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo vaticini su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: