Dove non sei

1 settembre 2014 § Lascia un commento

Urli come urla il silenzio
Osceno
E mostra le sue vergogne
Nel buio cieco
Senza difesa altra
Che la notte e il sonno

Urli come il risveglio alle dieci
A finestre aperte a sudest
Ai piedi del letto
In una mattina di estate inutile
Torrida e cittadina
Senza speranza altra che alzarsi

Urli come il sole
sul marmo bianco delle due
nel cortile arabo e lucido
Senza ristoro altro
che la propria stessa ombra
Dove la bellezza non dà spazio a consolazione

Urli come l’asfalto sotto la fuga
Nel fondersi ai lati del giallo continuo
Dei campi esauriti e bruciati,
Che si fa liquida all’orizzonte
Senza respiro altro
che l’aria in faccia dell’andare

Urli come il richiamo del ritorno
Senza rifugio altro
Dove non sei

Annunci

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Dove non sei su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: