La sua merda

31 marzo 2017 § Lascia un commento

Come si gestisce la rabbia dentro a una poesia

come si vomita la rabbia dentro a una poesia

restituendo alla carta ignara

ogni tua singola ferita

percuotendola con la penna fino a bucarla

rompendocela dentro la penna

come se la carta fosse carne

recidere recidere

incidere incidere

dividere

e tirar via il sangue di vipera

con l’inchiostro.

Accorgersi che questa poesia fa schifo

come lo schifo che ti lanciano addosso

E accorgersi che con questa carta

Su cui tu ora piangi

qualcuno ci si è già pulito il culo

ridendo di gusto al pensiero

che tu avresti mischiato le tue lacrime

con la sua merda

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo La sua merda su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: