Poesia

15 marzo 2014 § Lascia un commento

Cos’è la poesia

E quanta ne serve
Quanta occorre scriverne
Quanta leggerne
È una quantità la poesia
Prima di una qualità
È tutto ciò che straborda
Tutto l’incontenibile
Che si riversa sul mondo in parole
È un suono la poesia
Prima che un senso
È la cantilena di un’anima stanca
È il canto di un bimbo dispettoso
Che non vuol tacere
La poesia è erranza di scopo
Che legge se stessa scrivendosi
E scrive in chi la legge
Quando dà una chiave, la poesia,
È un passepartout
Che apre ogni porta
E rende ogni porta inutile
Non serve la poesia
Non serve nessuno
Non si sottopone a questioni di valori
Non cerca fine
È un cristallo iridescente
Esploso da un’invasione di luce
O devastato da una lama di buio
La poesia non è dentro
È l’esatto opposto
Catarsi e catarro
Pustola semmai
La poesia è tutto quel che un corpo
Non può confinare
Allontanandosi dall’anima
Nel suo farsi parole di carne
Capace di creare
Distruggere
Godere
E sanguinare
È sperma la poesia
È seme
Capace di germinare
Solo se incontra la terra madre
Che la accolga
L’utero racchiuso in un essere altro
Da sé, per sé
La poesia è sterile masturbazione
Consolante quanto basta
Nell’accorgersi di essere soli
Annunci

Tag:, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Poesia su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: