Mentre guardo

6 gennaio 2014 § 1 Commento

Sono stato a guardare, è da un po’ che lo faccio. Non che resti fermo. Rispetto la mia vita. Solo che ho scoperto che l’osservatore è uno dei personaggi che più mi somiglia. Non che sia passivo, le mie osservazioni producono sempre azioni, a volte fuori controllo, impulsive.
Sono un analitico che non vede l’ora di sporcarsi le mani nell’empirico. Nell’ansia di confutarsi. Non cerco conferme. La conferma è stasi. Sono un intuitivo che scopre il suo potere profetico. Un sintetico che collassa la realtà attorno ai suoi assurdi. Guardo e realizzo. Realizzo che il mio sgurdo modifica il reale come nella migliore meccanica quantistica e che ogni sguardo lo fa.
Il mio sguardo crea, manipola, trasforma, reinventa, giudica, guida, sceglie esclude, focalizza, amplifica, allarga, restringe, gioca, spaventa, spegne, accende. Come ogni altro sguardo. Cosa ha allora di speciale il mio sguardo? Cosa ha di speciale il mio punto di vista privilegiato? Cosa ha di magico, di creativo?
Una sola semplice cosa, il mio sguardo è il mio.
E il mondo che il mio sguardo guarda è il mio mondo.
Accecatemi e tutto sparirà.
Ma che ne sapete voi, voi non mi vedete!

Annunci

Tag:, , , , , , , , , ,

§ Una risposta a Mentre guardo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Mentre guardo su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: