Stagnazione

5 dicembre 2013 § 2 commenti

Il mare si ritraeva sordo

in un maremoto mancato

a lasciare fango

e pesci brillanti al sole

nell’agitazione più lontana del vitale

Nessuna onda anomala

restituì l’acqua

e le alghe si fecero sabbia

e la sabbia pantano

e il pantano melma

e la melma creta

e la creta pietra

e la pietra non poté neanche affondare.

Solo, sotto la crosta,
il brontolio della terra
Annunci

Tag:, , , , ,

§ 2 risposte a Stagnazione

  • vittoriobenini2013 ha detto:

    Bello il titolo inserito nella poesia… Bellezza (e pesci brillanti al sole) … sofferenza di una trasformazione (e le alghe si fecero sabbia e la sabbia pantano e il pantano melma) che diviene solitudine agli occhi degli altri (e la pietra non poté neanche affondare), ma, nonostante tutto la speranza dentro ogni sofferenza: “Solo, sotto la crosta, il brontolio della terra…”. Molto bella.. per me naturalmente!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Stagnazione su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: