Alfabeto Misogino Z

18 settembre 2012 § Lascia un commento

Zero zero tondo

zero son del mondo

Zanni deficiente

Zuzzurellon demente

Zante non ha visto i miei natali

zelante sono solo ai versi pari

zappati sulla carta senza pudore

zolla a zolla, grossolan trattore.

Zuppa di rime fatte con il fango

zuppe di alcool e passionale tango.

Zitti sempre quando li cercavo,

zitti invece mai se di dormir sognavo.

Zora la vampira m’ispirava

zozza la mignotta m’irritava

zecche, pulciose, sante ed altre picciol cose

zeppe nella testa, sparandosi le pose.

Zucca mia povera e ammalata

zittivi te con la carne avariata

Zelante la matita ti seguiva come un mulo

Zitta, per non scoprirsi a pigliarti per il culo

Zoo di donne immonde per rinnegar invece maschia iniquitezza

https://danielecasolino.wordpress.com/alfabeto-misogino/

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Alfabeto Misogino Z su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: