Alfabeto Misogino – C

16 gennaio 2012 § Lascia un commento

C

Comodo comò contieni tutto

cassetti hai ripieni del mio lutto:

ceneri, poesie, fori e regali

canzoni alla mia amata ed i suoi strali.

Conservi ancor davvero tutte le frecce

conftte nel mio petto e le lor brecce

createmi nell’anima a modello

come per modellar da nuovo il mio cervello.

Cranio nuovo per avere l’uom perfetto

concio ad arte per esplicito diletto.

Calde cosce e calda anche la bocca

cara Signora mia guai a chi ti tocca.

Curvo la mia schiena per rispetto

chino il capo, per essere il prescelto.

Corvi i tuoi capelli o mia padrona

come di nero il mio pensier colora

colori che una volta avevo dentro

colori che son spenti nel tormento.

Caddi come corpo morto cade

contento di morir così soave.

Chiediti: ti giova un simil tale?

Annunci

Tag:, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Alfabeto Misogino – C su danielecasolino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: