Detriti

5 novembre 2018 § Lascia un commento

È tutto un sedimentarsi di strati

Un sovrapporsi di detriti

L’anima più trasparente

Ha la storia che pesa di più

E meno spazio per scorrere

È ora di andare a scavare

Drenare il fondo

Crearne paratie

Affinché il mio porto

Ripulito e sicuro

Sia di nuovo pronto

Ad accogliere

E il mio fiume

A farsi bere

E popolare di vita

Annunci

Edio

26 ottobre 2018 § Lascia un commento

Il mondo è bellissimo

Ed io

È dio

Ed io è dio

À bout de souffle

19 ottobre 2018 § Lascia un commento

Sgorga dalla mia gola egorgè

Il fiotto del dolore

Mia Giuditta

Ma bada ch’io non sono Oloferne

Né assiro invasore

Né caravaggesco quadro

Né gentilesco padre

Racconto d’antico testamento

Io muoio per te

Ma non ti lascio niente

Perché a me niente resta

E tracheostomizzato

Ricomincio a respirare

Dégorgement!

Cameriere, Champagne!

Macedonia per tutti (ed io tra di voi)

2 ottobre 2018 § Lascia un commento

casa mia odora di spezie e caciocavallo

di ritmi africani e tango argentino

c’è riso basmati e spaghetti cinesi fatti a Napoli

casa mia mangia i crudi di pesce senza andare al sushi bar

casa mia canta Tagore e Ghoete

tra un Confortorio di Bach e l’urlo del Walallah

casa mia conosce il Klezmer e Gipsy

conosce il Beat e il Britpop

conosce Isahishi e Ibrahim Ferrer

conosce il canto a ballo e il canto armonico

conosce 

conosce Evora e Yussun Dour

e conosce Chahnourh Varinag Aznavourian

armeno di nascita, francese di morte

e italiano quando, come me

vi guarda perplesso 

e io tra di voi!

e Macedonia per tutti

Cambio stagione

19 settembre 2018 § Lascia un commento

Considero, distratto,

ogni opzione al nuovo

così come si guarda

a una vetrina di saldi

con noia nostalgica

per la stagione passata

con ancora la pelle

desiderosa di sole

e d’abbracci d’acqua.

Ti ricordi invece il brivido

di un bagno in febbraio?

Quella sì che era

una bella stagione.

Ne porto ancora il segno

dentro le ossa

come reumi brontolanti

il cambio del clima.

Comincia a cambire aria,

presto dovrò chiudere

controvoglia

la finestra aperta

con cui ho dormito

sperandoti vampira

nei miei sogni

d’estate.

Comincia a far freddo.

Fa freddo.

Freddo.

Andiam

16 settembre 2018 § Lascia un commento

Smettila!

È così che ti ho detto

Novantasei volte

Smettila!

E tu testardo conitinui

A nuotare nel tuo destino

Fesso

Tagliato nel mezzo

Come spada di Adamo

Che il peccato non volle

E se ne incaricò

Fesso

Nel mezzo

Della storia

Inventantata

Dal libro più venduto del mondo

Capolavoro

Capo! Lavoro

Sì continuo

A lavorare

Andiam andiam

Come un gessetto di traverso

11 settembre 2018 § Lascia un commento

è che sei la canzone che cerco apposta per piangere

è che sei la strada che percorro a piedi da solo

per tornare a casa il più tardi possibile

per non ritrovarmi da solo

è che sei il silenzio dopo la festa

nel casino che resta dopo la festa

è che sei il libro mai messo a posto

che prima o poi dovrò finirlo

è che sei la sabbia nel letto e la pelle che scotta

è che sei Mozart che rimane arpeggiante e lenta Lacrimosa

incastrata in chissà quale ganglio

è che sei il vinile che salta sulla cadenza e riprende come un loop trap

è che sei che alla fine mi piace quel loop trap

è che sei l’ultimo carciofino nel vasetto, che non mangerei più

ma non mi fa comprare un vasetto nuovo

è che sei il vino buono, per le occasioni speciali, che non arrivano e diventa aceto

è che sei il rosso della riserva, che tanto ce la faccio e la tanica che nel bagagliaio non c’è mai

è che sei la bottiglia vuota rimasta, da mezzo litro e quando raggiungo il self a 1.800 metri ho in tasca solo una carta da venti

è che sei ogni occasione mancata

ma non così tanto da evitarne il rimpianto

è che sei l’ultimo cucchiaio di caffè nella busta ma ho solo la moka da quattro

è che sei le formiche nello zucchero quando rientro a settembre

è che sei la mia casa pulita,

sempre pulita,

visto mai

e cammino con le pattine

per paura di cancellarti

su questa notte nera

come in quel film con coso

mentre urli alla mia pelle ustionata

come un gessetto di traverso

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: